ELOGIO DEL “POPOLO LETTERARIO IMPERFETTO”

[fblike]Blog PoesiaE’ da 2 mesi che ho messo online DizionarioSenzaTempo.it, per trascrivere i testi delle trasmissioni “Una parola al giorno”, che facevo in radio. Sono entrata così nel magico mondo dei blog e delle bloggers.

In realtà se non avessi riscoperto i quadernetti colorati, che risalgono agli anni 90′, riempiti di parole e parole, non avrei mai aperto un blog.

A dir il vero non mi sono mai ritenuta all’altezza di scrivere qualcosa degno di essere letto. Ho sempre avuto una grossa timidezza in questo senso. Ho sempre avuto un’idea molto alta ed impegnativa della Scrittura.

La Scrittura, infatti, ti mette in gioco: “scripta manent” davvero…tanto piu’ sul web, dove una volta che metti on line e vieni indicizzato, puoi essere trovato da chiunque.

Mi piace questo “Popolo Letterario Imperfetto”, di giovani e adulti, che esprimono loro stessi, i loro interessi: dal cibo alla tecnologia, dalle arti figurative alla poesia, dai viaggi alla musica.

Tutti usano le parole per esprimersi. Internet ha avuto il merito di sciogliere il ghiaccio tra noi e la Scrittura, avvicinandoci ad essa.

Mi piace molto l’idea di “un popolo letterario imperfetto”, fatto non solo da grandi nomi e grandi firme, che si mette in gioco, post dopo post, esprimendosi attraverso le parole.

Peccato che Franco Fortini non sia più qui tra noi. Sono sicura che se fosse stato vivo avrebbe aperto un suo blog di riflessioni personali ed impegno sociale. Magari lo avrebbe intitolato, come diceva lui,“Nulla è sicuro. Ma tu Scrivi”.

Tutti abbiamo il diritto di scrivere. Gesualdo Bufalino nel 1996, qualche mese prima del suo incidente, mi disse al telefono che era stanco della schiavitù delle Case Editrici, che ormai scrivere era diventato più un contratto con le Case Editrici che un piacere. Lo sentii quasi avvilito al telefono. Fino agli anni 90 avere una Casa Editrice alle spalle era l’unica maniera per pubblicare qualcosa.

Forse anche Bufalino, se fosse stato vivo oggi, avrebbe aperto un blog su WordPress. Magari lo avrebbe intitolato: “Dedicato ai Maestri di Scuola elementare”. Bufalino diceva, infatti, che “Per sconfiggere la mafia è necessario un esercito di maestri elementari”.

Ecco allora il mio elogio questo “Popolo Letterario Imperfetto dei Bloggers”, a chi oggi vuole esprimersi, approfondire e condividere le sue passioni con impegno, mettendosi in gioco e senza prendersi troppo sul serio

[adsense id=”3637220125174754″ slot=”4668915978″ width=”480″ height=”60″]