Tag: Umberto Saba

  • Capelli

    Capelli

    La foto che vedete accanto è di una simpatica mucca con capelli ed è stata scattata in Finlandia qualche anno fa. Ho voluto mettere la sua immagine per parlare della parola “capelli”. Li ho tagliati la settimana scorsa. In particolare nell’adolescenza i capelli diventano un pò l’icona di noi stessi: arruffati, ordinati, colorati, corti, lunghi… Il poeta contemporaneo Giovanni Raboni in una sua poesia intitolata “Contestazione” parla proprio di come spesso tentiamo di essere trasgressivi, ma in realtà siamo prigionieri: “Una, improvvisamente s’alza dal letto dicendo «questo non si può fare». E s’agita, tira fuori roba dai cassetti nella spazio impiccato tra comò e attaccapanni, a momenti fa cadere la lampada, il catino – e fiera nelle sue scarpe davanti allo specchio dove affiora la nebbia, ogni tanto toccandoli col palmo della mana infonde il fissatore-insetticida sui capelli.” Rainer Maria Rilke invece nella sua poesia “Avvertimento” descrive un meraviglioso quadretto poetico lanciando un messaggio di serenità, dove i capelli sono metafora delle ragnatele che spesso imprigionano l’essere umano. I fiori sono i doni della vita e le nostre speranze, che spesso non sono assaporate a causa delle complicazioni che ci assillano. Ecco i versi di Rilke: “Non cercare di comprendere […]

    Continue Reading

  • NATALE

    NATALE

    Natale: regali, panettoni, sofferenza, povertà, volontariato, beneficenza, albero, presepe o indifferenza, ma comunque sia nascita. Sì, perché la parola Natale deriva dal verbo latino “nascere” e in effetti tutti, credenti o meno, sappiamo che il Natale ricorda una “nascita famosa”, appunto quella di Gesù Bambino. Io penso che il Natale abbia qualcosa di miracoloso in sè e quasi di epocale nell’arco dell’anno, ma non per l’aspetto religioso e coreografico di luci colorate e addobbi vari, ma per il fatto che almeno in quei giorni si pensa, quasi si è richiamati a pensare, ad una cosa che ormai siamo abituati a rimuovere: l’esistenza della famiglia e degli affetti piu’ intimi. Non a caso si dice: “Natale con i tuoi e Pasqua con chi vuoi”. Il Natale è una festa che ci fa fermare inevitabilmente, facendoci entrare in una dimensione, da cui sappiamo usciremo con l’avvento dell’Epifania, e con la ripresa del tram tram quotidiano. Ma non importa. L’importante è aprire almeno una parentesi, staccare ed entrare in questa dimensione. Si pensa al pranzo in famiglia, si pensa ai regalini, si sta un po’ di tempo dentro casa, ci si scambiano gli auguri. E a volte si pensa anche a chi ha […]

    Continue Reading

  • Leggendo Saba e Pensando Palermo

    Leggendo Saba e Pensando Palermo

    Mi è sempre piaciuto Umberto Saba. Sarà forse per la sua personalità, per le sue origini e la sua storia. Sarà per le sue poesie… Forse mi piace perchè a scuola non era un genio, anzi sembra che addirittura gli avessero sconsigliato di proseguire gli studi dopo la scuola media inferiore.

    Continue Reading

  • Erba

    Erba

    [fblike]Chi di noi non ha mai disegnato un prato d’erba verde su un foglio di carta? E’ una delle prime immagini che si riproducono, quando s’impara a disegnare. Di erba nelle città, purtroppo, se ne incontra sempre meno e quando la vediamo sembra uno spiraglio d’ossigeno destinato a rinvigorire la nostra anima inquinata dallo stress quotidiano. E ci sono tanti tipi di erba, che ci fanno pensare a cose diverse. Un morbido prato d’erba = ossigeno e quiete; le utilissime erbe officinali = curata per la salute e la bellezza della persona; erba proibita = foglie di marijuana, che in Italia sono vietate; erbe aromatiche = profumate foglie di salvia o rosmarino; mala erba = erbaccia infestante che, non riveste alcuna funzione utile per l’uomo e danneggia le coltivazioni. Ma adesso tuffiamoci nella poesia, e iniziamo con “Foglie d’erba”, la grande raccolta poetica di Walt Whitman, nella quale l’autore raggiunge un profondo misticismo sia quando canta l’amore, sia quando descrive figure d’operai e cocchieri nelle notti d’inverno. Tutta la poesia di Whitman affonda le sue radici in quel pianeta americano, da cui ogni singola foglia d’erba trae energia vitale. Passando alla poesia italiana, invece, parliamo di D’Annunzio, che nella sua […]

    Continue Reading

About

Lorem ipsum dolor sit amet, consec tetur adipiscing elit. Maecenas odio lacus, dignissim sollicitudin finibus commodo, rhoncus et ante

Recent Post